Abbiamo appena inviato la prima newsletter del nostro blog. Per iscrivervi –> qui, per inviarci suggerimenti o critiche –> qui.

Ma alla fine, cos’è questo “populismo”?

Ieri a Roma c’è stata una grande manifestazione e una un (bel) po’ più piccola. Giuliano Santoro è andato alla seconda.

Oggi si vota il secondo turno delle primarie in Francia. C’è un vincitore annunciato, s’intuisce guardando la mappa del primo turno. Via Gianluca Di Tommaso.

Il 4 dicembre potrebbe essere un’altra giornata importante per populismo europeo. E no, non solo per il referendum in Italia: guardate i sondaggi per le presidenziali in Austria.

Siamo a fine novembre, quanti sono i migranti morti nel Mediterraneo nel 2016? Già molti di più che nel 2015.

Si parla molto delle bugie e del populismo di Donald Trump, ma da quando in qua la politica preferisce la logica (e la verità) alla retorica (e la persuasione)? Come sopravvivere nell’era della comunicazione politica, dello spin e della propaganda.

Ok, le fake news. Ma perché non sono solo quelle il problema, anzi? Gliad Lotan su bias e propaganda (altro che bullshit).

L’elaborazione del lutto-Brexit di Brian Eno.

Perché i sondaggi hanno sbagliato alle elezioni Usa? Perché le “couch potatoes che giocano a bowling da sole” sono una categoria difficile da gestire per gli statistici.

Una mappa interattiva del populismo di destra in Europa.

Cos’è l’”alt right” di cui molto si è parlato in questi giorni post-Trump? Una cultura razzista e xenofoba americana che alcuni definiscono solo una riverniciatura giovanilistica e più brillante della vecchia destra destra. In un articolo su Vice si trovano germi analoghi anche in Italia. Tra Sgarbi, cazzeggio e bullismo on line.

Annunci